Comune di Montignoso - MS

Lago di Porta

Il Lago di Porta è una zona umida costiera di acqua dolce, sopravvissuta alle bonifiche che hanno progressivamente ridotto le paludi caratterizzanti in epoca storica la costa Toscana.
 


 

Nel 1998 è stato inserito nel Sistema Regionale delle Aree Protette quale (L.R. 49/95) quale Area Naturale Protetta di Interesse Locale (A.N.P.I.L.). Si estende nei Comuni di Montignoso e Pietrasanta per complessivi 159 ettari. Nel 2003 è stato riconosciuto quale area di interesse naturalistico europeo (ZPS ai sensi della Direttiva 79/409/CCE), per la presenza del Tarabuso (Botaurus stellaris), airone raro in tutta Europa.


Ambienti 
Il Lago è alimentato da sorgenti che nascono ai piedi delle Rupi di Porta; le acque delle sorgenti presentano una temperatura costante di 17° C circa. 
L'area umida, mantenuta tale da argini, è in gran parte ricoperta da cannucce di palude (Phragmites australis) e le superfici di acqua libera (i "chiari") sono di piccole dimensioni.
Attorno al canneto si sviluppa un bosco di recente formazione del tutto simile agli ambienti umidi della Versilia storica, costituito da specie arboree tipiche delle zone palustri: ontano nero (Alnus glutinosa), diverse specie di salici (Salix sp.pl.) e di pioppi (Populus sp.pl.). 
In piccole aree sono ancora presenti prati umidi, caratterizzati dalla presenza dei carici (Carex sp.pl., Cyperus sp.pl.) e dei giunchi (Juncus sp.pl.). In questi ambienti vive una farfalla molto rara e in pericolo d'estinzione, la Lycaena dispar.


Fauna 
Grazie alla varietà di ambienti che vi si ritrovano, nel corso dell'anno possono essere avvistate circa un centinaio di specie di uccelli residenti, migratori o presenti solo nel periodo riproduttivo. Specifici studi evidenziano l'importanza dell'area per alcune specie legate alla presenza del canneto: forapaglie castagnolo (Acrocephalus melanopogon), falco di palude (Circus aeroginosus), airone rosso (Ardea purpurea), tarabusino (Ixobrychus minutus) e salciaiola (Locustella luscinioides).
Nell'area umida vivono anche anfibi (rana verde, raganella, tritone crestato), rettili (ramarro, biscia d'acqua, testuggine palustre), pesci (arborelle, cavedani, carpe, lucci).


Progetti ed attività



 

Nell'area protetta sono in corso progetti ed azioni aventi le seguenti finalità:
- conservazione degli ambienti di interesse naturalistico, attraverso interventi di diversificazione ambientale (sfalcio della cannuccia di palude per creare aree aperte, controllo della vegetazione infestante);

 - miglioramento della visibilità dell'area protetta (cartellonistica, segnalazione dell'area);

- ricerca scientifica e monitoraggio ambientale;

- recupero delle attività tradizionali legate all'utilizzo delle piante palustri.


Pubblicazioni (in allegato alcuni testi)

"Lago di Porta, viaggio fra storia e natura" (2001)

"Le piante palustri utilizzate nelle attività tradizionali locali" (2006)

"Le farfalle diurne del Lago di Porta" (2009)


Informazioni  
Comune di Montignoso - ufficio Ambiente: 0585 8271246 barbara.vietina@comune.montignoso.ms.it
WWF Massa Carrara: 360 234789
Legambiente Massa Montignoso: 331 9154062

 
Allegato Dimensione
Avifauna 2009.pdf 90.27 KB
Flora e Vegetazione.pdf 92.25 KB
Scuole e Canto del Maggio.pdf 57.24 KB
Storia.pdf 101.26 KB